Soffitto: che colore scegliere per il soffitto di ogni stanza

Occhio al soffitto: se siete stufi del solito bianco e volete osare con qualche idea originale per dare un tocco personale ai soffitti della vostra casa basterà un tocco di colore, o della carta da parati, e la vostra fantasia.

soffittoLe regole per tinteggiare il soffitto di casa, sono queste:
• se viene dipinto con colori chiari si amplia visivamente l’altezza del soffitto;
• mentre se si usa un colore scuro si ha l’effetto opposto.

Quindi se abitate in una casa con i soffitti alti meno di tre metri vi sconsiglio di usare tinte o fantasie troppo scure a meno che, il locale in questione non sia particolarmente piccolo.
In alcuni casi infatti, quando ad esempio si parla di un corridoio, un bagno, o comunque una stanza dalla classica forma rettangolare, un po’ stretta e lunga, la soluzione per ridimensionare le proporzioni, è quella di ribassare il soffitto.
Se, nonostante tutte queste premesse, siete stufi del solito bianco e volete osare con qualche idea originale per dare un tocco personale ai soffitti della vostra casa basterà un tocco di colore, o della carta da parati, e la vostra fantasia.
Se non sapete che colore scegliere per il soffitto di ogni stanza, prendete spunto dalle immagini, pensate al carattere che volete dare alla stanza (classico, sbarazzino, caldo, minimal ecc.) e poi … lasciatevi andare!

Un’idea senzaltro originale è quella di utilizzare della carta da parati, magari una fantasia floreale, delle righe o dei disegni geometrici. Soluzione allegra e solare, ideale per la camera dei ragazzi! soffittoSe invece non avete paura di osare, proseguite sul soffitto con lo stesso rivestimento delle pareti ed otterrete sicuramente un effetto “wow”! Ci sono alcuni aspetti da tener conto, se decidete di applicare una carta da parati a pareti e soffitto. Bisogna tener conto dell’arredamento della stanza, degli oggetti, dalle dimensioni. Osservate la stanza; ci sono dei colori che ricorrono più spesso, o c’è un colore predominante? Cercate di scegliere una carta da parati che richiami quel colore. Per non sbagliare, optate per fantasie piccole, tono su tono, in modo da valorizzare l’ambiente senza rischiare di creare un effetto claustrofobico.

Decorare-le-pareti-con-gli-stencil-rosone-dorato-sul-soffitto-per-impreziosire-un-lampadario-importante
Un’altra idea originale per decorare il soffitto è applicare degli stencil. Ecco come un rosone dorato, può impreziosire un lampadario importante in un ambiente classico.

 

Volta a botte… il soffitto è un capolavoro

La volta a botte é uno tra i sistemi più semplici e diffusi di copertura non piana, tipica dell’architettura mediterranea.

OPEN-nuova_oggetto_editoriale_h495La volta a botte é uno tra i sistemi più semplici e diffusi di copertura non piana, tipica dell’architettura mediterranea, utilizzata per coprire spazi più o meno ampi, di forma genericamente rettangolare, evitando l’uso di manufatti in legname come travi, correnti, tavole.001-relais-masseria-capasa-paolo-fracasso-640x480

Volta a Botte   C’era un tempo in cui i contadini avevano un rapporto viscerale con la terra: la coltivavano giorno e notte e su quella terra, in molti casi, davano vita ad umili dimore nelle quali trovare riparo, piccole costruzioni legate alle esigenze lavorative.

In Puglia sono numerosi gli esempi di architettura rurale, sparsi nei campi. Dai trulli, alle pajare fino alle liàme. Quest’ultime, con pianta rettangolare o quadrangolare, sono caratterizzate dalle volte a botte. I muri perimetrali delle liàme (o lammie) sono costruiti con pietra a secco, mentre la copertura con volta a botte è realizzata attraverso dei blocchi di pietra tufacea.3Le liàme sono edifici rurali, costruiti per fungere da magazzini di attrezzi o da ricoveri temporanei, oggi trasformati in seconde case, in deliziosi eremi per amanti della pace assoluta e della natura. Queste abitazioni suggestive, tipiche del Salento e della Puglia più in generale, disseminate nelle campagne, risalgono all’anno 1000, come le pajare (che hanno invece la pianta circolare).Si tratta di abitazioni semplici e povere realizzate con materiale facilmente reperibile sul posto.
Il loro carattere originale si esprime attraverso la tecnica e il materiale utilizzati per costruirle. Le pietre reperite in aperta campagna venivano sistemate a incastro senza l’ausilio della malta; la copertura, come detto era quella della volta a botte, generata con blocchi di tufo.

Sulle colline del Chianti: al piano terra l'ex orciaia (locale un tempo adibito alla conservazione degli “orci” contenenti l' olio), caratterizzata da un soffitto con volta a botte, è diventata oggi il grande salone nel quale l'unico intervento realizzato è il camino in ghisa e gesso.
Sulle colline del Chianti: al piano terra l’ex orciaia (locale un tempo adibito alla conservazione degli “orci” contenenti l’ olio), caratterizzata da un soffitto con volta a botte, è diventata oggi il grande salone nel quale l’unico intervento realizzato è il camino in ghisa e gesso.

Pur essendo frutto di un’arte povera, le volte a botte hanno un loro fascino ed una loro rozza bellezza. Speso con questo sistema sono state costruite, stazzi isolati nelle campagne, a volte anche semplici vani agresti coperti con un tetto a terrazza o a cupola di malta o terra battuta, che ricordano costruzioni normanne e saracene di cui sarebbe bene salvaguardare l’architettura e l’aura che ancora oggi le circonda(dammusi, caselle,  supenne e nuraghi o anche analoghe costruzioni che spesso si presentano oggi addossate o inglobate in altre costruzioni).

Alla semplicita’ delle linee, all’uso del bianco e dei chiari, si uniscono elementi di design negli arredi che a partire dalle luci contribuiscono a caratterizzare ogni ambiente colorandolo con una sua precisa personalita’.
Alla semplicita’ delle linee, all’uso del bianco e dei chiari, si uniscono elementi di design negli arredi che a partire dalle luci contribuiscono a caratterizzare ogni ambiente colorandolo con una sua precisa personalita’.

ristrutturazione-volte